spettacoli

Musica doc e balletti

on .

Anche il periodo di Carnevale si festeggia in musica. Al Teatro Nazionale dal 17 al 22 il cartellone del Teatro dell’Opera propone Coppelia, balletto con musiche di Leo Delibes e coreografia di Alicia Alonso e Enrique Martinez, con gli allievi della Scuola di Danza del Teatro. Il 28 febbraio, nell'Aula Magna dell'Università La Sapienza, Kazushi  Ono dirige, con il soprano Caroline Stein e il baritono Otto  Katzameier, musiche di Gustav Mahler e Kaija Saariaho. Dal 17 al 29 marzo, al Teatro dell'Opera, Riccardo Muti torna sul podio con Iphigénie en Aulide, opera-tragedia in tre atti di  Christoph Willibald Gluck. Il mese di marzo si chiude sulle note di Luca Lombardi, che debutta al Teatro Nazionale con l'opera Il Re Nudo, libretto di Sandro Cappelletto, prima assoluta, una commissione del Teatro dell’Opera.
Per informazioni: tel. 064817517, www.operaroma.it
Il Carnevale arriva anche all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Per la stagione sinfonica dal 21 al 24 si suona  Beethoven, con la Messa in do maggiore, più Mozart e Haydn, direttore Fabio Luisi. Dal 7 al 9 marzo, Valery Gergiev (nella foto) dirige ancora Beethoven, con il violino di Vadim Repin. Dal 14 al 17 Georges Prêtre dirige il duo pianistico formato dalle sorelle Labèque, sulle musiche di Poulenc, Brahms e Schoenberg. Dal 21 al 24, Pinchas Steinberg dirige l’oratorio di Beethoven, Cristo sul Monte degli Ulivi. Per la stagione da camera, il 20 e il 27 il pianista Andràs Schiff dedica due giornate al genio di Mozart, mentre il 13 il violinista Leonida Kavakos con la Camerata Saltzburg esegue Bach, Janacek e Schubert. Il 20, il violinista Sayaka Shoji e il pianista Gianluca Cascioli, con gli Archi di Santa Cecilia, interpretano Schumann e Schubert.
Per informazioni: tel. 0680242501, www.santacecilia.it
La Filarmonica Romana ci attende il 19 febbraio con il complesso I virtuosi italiani, diretti dal violinista Massimo Quarta, con la pianista Lya Zilberstein, con musiche di Chausson, Beethoven e Mahler. Nel mese di marzo il Teatro Olimpico ospita tre serate: il 5 l'Orchestra J.Futura che, in occasione del bicentenario della nascita di Felix Mendelssohn-Bartholdy, esegue il doppio concerto per pianoforte, violino e archi, oltre a musiche di Schittke e Čajkovskij; il 12 Ottavio Dantone e la sua Accademia Bizantina dedicano una serata ad Antonio Vivaldi, mentre il 19 il Quartetto di Tokyo esegue musiche di Haydn.  
Per informazioni: tel. 063201752, www.filarmonicaromana.org

Caterina Carosi

Condividi questo articolo

facebook