Stampa

ARCGEOCHICCA, COMUNICATO

on .

giu-20 sacerdote - Copia - Copia 2

Gentili e fedeli  Lettori, purtroppo è giunto il momento temuto: per severe ragioni di salute, sono costretto a sospendere le pubblicazioni dei miei amati articoli di archeologia: la vista si è repentinamente e irreversibilmente ridotta a condizioni che non mi permettono più di leggere correttamente, né dunque di documentarmi e studiare ed approfondire gli argomenti da offrire a Voi innamorati del passato, degli eroi e delle divinità ad essi legati.

Ho tentato con piccole pause, colmate da scritti di Collaboratori e Specialisti di vari Musei italiani, anche loro innamorati delle identiche mie passioni, ma la cecità, per ora parziale, ma progressiva, mi ha impietosamente messo davanti alla realtà.

Mi è ancora una volta giunta una mano generosa, che, con entusiasmo, ha prontamente risposto alla mia richiesta di scrivere una puntata, avendo come argomento, penso, la mummia e la statuetta bronzea del sacerdote egizio del Periodo Tardo, Pasherienaset, che si trovano, speriamo come dimora definitiva, nella Collezione egizia nel genovese Museo di Archeologia ligure. L’offerta, pensate un po’, è giunta dal Dottor Guido Rossi, che, guarda caso, è il Conservatore,  Comune di Genova, Direzione Cultura – Settore Musei e Biblioteche, che conosceva il mio progetto di ricerca con prossima uscita, purtroppo, frustrata, e che ha scritto un sontuoso studio sul Sacerdote.

Dunque, cari lettori, abbiate pazienza ancora qualche giorno per l’uscita. Per il futuro della rubrica, ancora non so rispondere. Ho quasi 85 anni, poi Vi farò sapere.  Ciao. S.M.

Condividi questo articolo

facebook